Ultima modifica: 28 marzo 2017

Storia

Dei tre colli arianesi, quello del Calvario prende nome dalla chiesa ivi fondata da Padre Simone da Orsara nel 1626 “piorum civium elemosinis”.

Il pianoro, trasformato nel 1926 in un piazzale alberato, fu scelto per l’ubicazione del secondo edificio scolastico della Città con determina del Podestà del 23 Luglio 1927.

Il progetto originario fu rivisto nel 1934,approvato dal Provveditorato alle OO.PP. della Campania nel 1935 e definitivamente adottato dall’Amministrazione Comunale con delibera del 16-07-1938 n° 80 e successivamente dal Ministero dei Lavori Pubblici nel gennaio del 1940. A seguito della richiesta inoltrata dal Comune alla Cassa dei Depositi e Prestiti, si ottenne nel 1937 un mutuo di lire 1.363.000 con interessi del 5%, di cui lo Stato assumeva l’onere del 4% ed estinguibile in 35 anni.

I lavori appena iniziati furono sospesi a causa degli eventi bellici nel maggio del 1943, quando si erano costruite le fondazioni, lo scantinato, il primo terreno e gran parte del primo piano.

Il 3 febbraio del 1944 il Podestà Cav. Mario Pratola ordinò all’impresa di adattare un locale terraneo del costruendo edificio ad autorimessa, secondo la richiesta pervenuta dalle Truppe Alleate addette ai lavori stradali della zona di Ariano.

Nel 1944 il Sindaco avv. Vinciguerra, nel 1945 il locale Comitato di Liberazione e il nuovo Sindaco Luigi Gizzi si attivarono presso vari Enti competenti per la concessione del finanziamento necessario affinchè l’opera fosse portata a compimento.

Per arginare la dilagante disoccupazione, l’allora Sindaco avv. Enea Franza sollecitò il completamento dei lavori, sperando che potessero essere affidati alla “Coperativa Edilizia Arianese”, formata da operai reduci e combattenti. In realtà l’appalto fu assegnato all’impresa Adorno Mascolini.

Nel 1950 la scuola cominciò a funzionare nella sede attuale e nel settembre dello stesso anno venne informato il Provveditore agli studi di Avellino che con l’inizio del prossimo anno scolastico, le scuole elementari di questo comune saranno tutte trasferite nel nuovo edificio scolastico.

Tra il 1952 e ‘53 furono ultimati I lavori per dotare la struttura dell’impianto di riscaldamento e da allora ad oggi la struttura svolge la sua egregia “missione” di edificio scolastico




Link vai su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi